Chirurgia dell'epilessia

Definizione

Chirurgia dell'epilessia è una procedura che o rimuove o isola la zona del cervello dove le crisi hanno origine. Se la sezione del cervello in cui le crisi iniziano è troppo vitale per rimuovere, il chirurgo può fare una serie di incisioni che impediscono le crisi di diffondersi al resto del cervello.

Chirurgia dell'epilessia funziona meglio per le persone che hanno attacchi che hanno origine sempre nello stesso posto nei loro cervelli. Per essere considerati per la chirurgia dell'epilessia, è necessario aver provato almeno due farmaci anti-sequestro, senza successo. Se due farmaci appropriati hanno fallito, è altamente improbabile che qualsiasi altro farmaco antiepilettico vi aiuterà.

Vedi anche

Perché è fatto

Nella maggior parte dei casi, la chirurgia dell'epilessia può ridurre - e talvolta anche eliminare - la vostra attività convulsiva. Crisi epilettiche ripetute possono causare:

  • Fratture o altre lesioni da caduta durante un sequestro
  • Annegamento, se il sequestro si verifica durante il bagno o la piscina
  • Danni cerebrali da convulsioni prolungate
  • La morte improvvisa, una complicanza rara di epilessia

Il tipo di chirurgia dell'epilessia si può avere dipende dai tipi di crisi che si verificano e dove iniziano nel vostro cervello. Essi includono:

  • . Rimuovere una porzione del cervello Il tipo più comune di chirurgia dell'epilessia è la rimozione della porzione del cervello - di solito circa le dimensioni di una pallina da golf - che causa le convulsioni. Questo tipo di chirurgia - chiama chirurgia resettiva - può rimuovere un lobo, una porzione di un lobo, o una lesione ed è di grande successo.
  • Recidendo connessione tra gli emisferi. Un altro tipo di chirurgia dell'epilessia, chiamato callosotomy corpus, recide la rete di connessioni neurali tra le due metà destra e sinistra (emisferi) del cervello. Questa chirurgia è utilizzato principalmente nei bambini che hanno gravi crisi epilettiche che iniziano in un emisfero e diffondono verso l'altro lato. Questo può aiutare a ridurre la gravità delle crisi epilettiche.
  • Rimozione metà del cervello. Il tipo più radicale di chirurgia dell'epilessia rimuove lo strato esterno di metà del cervello. Emisferectomia è usato nei bambini che hanno crisi epilettiche a causa di un danno ad una sola metà (emisfero) del cervello - che si verifica in alcune rare condizioni che sono presenti alla nascita o che compaiono nella prima infanzia. La possibilità di un recupero completo è migliore nei bambini più piccoli.

Vedi anche

Rischi

I rischi possono variare, a seconda di quale varietà di chirurgia dell'epilessia è usato e la parte del cervello coinvolta:

  • Problemi di memoria. L'lobo temporale gestisce la memoria e le funzioni linguistiche, in modo chirurgico su questa parte del cervello può causare difficoltà di ricordare, capire e parlare.
  • Capacità motorie e problemi di lingua. Chirurgia al lobo frontale può anche causare problemi di lingua e difficoltà con determinate abilità motorie.
  • Visione doppia. Visione doppia temporanea a volte si sviluppa dopo l'intervento chirurgico del lobo temporale. Problemi di vista possono verificarsi anche con la chirurgia del lobo occipitale.
  • Aumento del numero di sequestri Corpus callosotomy -. Recidere le connessioni neurali tra gli emisferi del cervello - si ferma l'attività delle crisi di diffondersi in tutto il cervello, ma non si ferma alle convulsioni. In realtà, a volte può aumentare il numero di sequestri che si verificano, ma dovrebbero essere meno grave.
  • Ridotto campo visivo. Emisferectomia, o rimuovendo lo strato esterno della metà del cervello, normalmente ad una ridotta campo visivo.
  • Parziale, paralisi unilaterale. Dopo un emisferectomia, potrebbe essere limitata capacità di muoversi su un lato del corpo. Riabilitazione intensa spesso riporta abilità quasi normali, in particolare nei bambini.

Vedi anche

Come si prepara

Se sei un candidato per la chirurgia dell'epilessia, la tua valutazione pre-chirurgica può includere:

  • Baseline elettroencefalogramma (EEG). In questo test, gli elettrodi sono posti sul cuoio capelluto per misurare l'attività elettrica prodotta dal cervello.
  • Video EEG. Un continuo EEG con registrazioni di monitoraggio video le crisi epilettiche che si verificano. Perché i vostri farmaci sequestro devono essere ridotti o temporaneamente interrotto in modo che si verifichino attacchi, dovrete essere ricoverato in ospedale per questo test. Correlare i cambiamenti nel vostro EEG con i movimenti del vostro corpo durante una crisi aiuta a "individuare" l'area del cervello in cui le crisi stanno iniziando.
  • . Risonanza magnetica o TAC della testa magnetica e TAC possono identificare i problemi strutturali - come ad esempio lesioni o tessuto cicatriziale nel cervello - che potrebbe essere la causa crisi epilettiche.
  • La tomografia ad emissione di positroni (PET) e funzionale. PET MRI e RMN funzionale in grado di monitorare l'attività del cervello e di rilevare anomalie.
  • Emissione di singoli fotoni tomografia computerizzata (SPECT). L'immagine di scansione colore varia a seconda della quantità di flusso sanguigno nelle diverse aree del cervello. Tipicamente, il flusso sanguigno è maggiore nella parte del cervello dove originano convulsioni. In alcuni casi, i medici combinano diversi tipi di tecniche di imaging per individuare il fastidiosa area del cervello.

Vedi anche

Che cosa ci si può aspettare

Durante la procedura
Per evitare infezioni, i capelli dovranno essere tagliati corti sopra la sezione del cranio, che verrà rimosso durante l'operazione. Molte volte il team neurochirurgico sarà in grado di radere quella zona in modo tale che le altre parti del vostri capelli saranno coprire la zona calva dopo l'intervento chirurgico. Alcune persone vogliono tutto il loro capo rasato. Rasatura non è fatto se l'intervento è per un bambino.

Si avrà un accesso venoso in atto, e la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna ei livelli di ossigeno sarà monitorato in tutta la chirurgia. Un monitor EEG può anche essere registrando le onde cerebrali durante l'operazione per localizzare meglio la parte del cervello in cui le crisi iniziano.

Chirurgia dell'epilessia. Rimuovere una porzione del cervello.
Chirurgia dell'epilessia. Rimuovere una porzione del cervello.

Chirurgia dell'epilessia è di solito eseguita in corso di anestesia generale. Ciò significa che sarete inconscio durante la procedura, che consiste nel fare un piccolo foro nel cranio per accedere al cervello. In rari casi, il chirurgo può risvegliare durante parte dell'operazione per aiutare la squadra a determinare quali parti del tuo cervello, linguaggio di controllo e il movimento. Dopo l'intervento chirurgico la finestra di osso viene sostituita e fissato al cranio rimanente per la guarigione. La maggior parte dei ambulatori epilessia prendono almeno quattro ore.

Dopo la procedura
Sarete in una zona speciale di recupero da monitorare con attenzione come si risvegliano dopo l'anestesia. Potrebbe essere necessario per trascorrere la prima notte dopo l'intervento chirurgico in un reparto di terapia intensiva. La degenza totale per la maggior parte delle chirurgie epilessia è di solito circa tre o quattro giorni.

Quando vi svegliate, la tua testa sarà gonfio e dolente. La maggior parte delle persone hanno bisogno di narcotici per il dolore per almeno i primi giorni. Un impacco di ghiaccio sulla testa può anche aiutare. Gonfiore più postoperatorio e il dolore si risolvono entro qualche settimana.

Avrete probabilmente non sarà in grado di tornare al lavoro oa scuola per circa 1-3 mesi. Si dovrebbe riposare e rilassare le prime settimane dopo l'intervento chirurgico dell'epilessia e poi gradualmente aumentare la vostra attività.

E 'improbabile che si avrebbe bisogno di riabilitazione intensiva finché l'intervento chirurgico è stato eseguito senza complicanze quali ictus, paralisi o perdita della parola.

Vedi anche

Risultati

A seconda della loro causa di fondo, alcune crisi epilettiche possono essere resistenti ai farmaci, ma sono anche più probabilità di essere aiutato da chirurgia dell'epilessia. Ad esempio, quasi il 90 per cento delle persone che soffrono di crisi epilettiche del lobo temporale di conseguire una riduzione significativa o anche la cessazione delle convulsioni dopo la chirurgia dell'epilessia.

È necessario continuare a prendere i farmaci anti-sequestro, dopo chirurgia dell'epilessia, per contribuire a migliorare le vostre probabilità di rimanere libero da crisi. Il medico può essere in grado di svezzare voi fuori farmaci anti-sequestro, dopo un anno o due.

Vedi anche