Prolasso posteriore (rettocele)

Definizione

Un prolasso posteriore si verifica quando la parete sottile di tessuto fibroso (frontale) che separa il retto dalla vagina indebolisce, permettendo la parete vaginale di rigonfiamento. Prolasso posteriore è anche chiamato un rettocele (REK-toe-Seel) perché di solito, anche se non sempre, è la parete anteriore del retto che sporge in vagina.

Parto e altri processi che mettono pressione sulla fascia possono portare a posteriore prolasso. Un piccolo prolasso può provocare segni o sintomi. Se un prolasso posteriore è grande, può creare un notevole rigonfiamento di tessuto attraverso l'apertura vaginale. Anche se questo rigonfiamento può essere scomodo, è raramente dolorosa.

Se necessario, misure di auto-cura e altre opzioni non chirurgiche sono spesso efficaci. Nei casi più gravi, può essere necessario una riparazione chirurgica.

Sintomi

Un piccolo prolasso posteriore può causare segni o sintomi. In caso contrario, è possibile notare:

  • Un rigonfiamento di tessuto morbido nella vagina che può o non può sporgere attraverso l'apertura vaginale
  • Difficoltà avere un movimento intestinale con la necessità di premere le dita sulla protuberanza nella vagina per contribuire a spingere feci durante un movimento intestinale ("steccatura")
  • Sensazione di pressione o di pienezza rettale
  • Una sensazione che il retto non ha completamente svuotato dopo un movimento intestinale
  • Problemi sessuali, come la sensazione di imbarazzo o di rilevamento in scioltezza il tono del vostro tessuto vaginale

Molte donne con prolasso posteriore sperimentare anche condizioni correlate, quali:

  • Prolasso anteriore, noto anche come cistocele, quando la parte anteriore della vagina gonfia - più comunemente è la vescica che è sporgente nella vagina
  • Prolasso apicale, noto anche come enterocele, quando la parte superiore della vagina viene spinta - più comunemente è il piccolo intestino che è sporgente nella vagina
  • Prolasso uterino, quando l'utero spinge in basso nella vagina

Quando per vedere un medico
Quando un prolasso posteriore è piccolo, non hai bisogno di cure mediche. Prolasso posteriore è comune anche nelle donne che non hanno avuto figli. In realtà, si può anche non sapere di avere il prolasso posteriore.

Nei casi di moderata o grave, comunque, prolasso posteriore può essere fastidioso o scomodo. Fissare un appuntamento con il medico se:

  • Hai un fastidioso rigonfiamento del tessuto che sporge dal di dentro la vagina attraverso la vostra apertura vaginale quando si ceppo.
  • Trattamento di stipsi non è riuscita a produrre feci morbide e facili da passare tra tre volte al giorno per tre volte alla settimana.

Vedi anche

Cause

Postura eretta
Gli animali che camminano su quattro zampe solo raramente prolasso posteriore. Il peso verticale posta sul pavimento pelvico di una donna è la ragione principale per le donne esperienza prolasso posteriore.

Prolasso posteriore (rettocele). Prolasso anteriore, noto anche come cystocele.
Prolasso posteriore (rettocele). Prolasso anteriore, noto anche come cystocele.

Aumento della pressione del pavimento pelvico
Altre condizioni e le attività che aumentano la pressione già sul pavimento pelvico e può causare o contribuire a prolasso posteriore includono:

  • Stipsi cronica o sforzare con i movimenti intestinali
  • La tosse cronica o bronchite
  • Ripetuto sollevamento di carichi pesanti
  • Essere in sovrappeso o obesi

La gravidanza e il parto
La gravidanza e il parto aumentano il rischio di prolasso posteriore. Questo perché i muscoli, legamenti e la fascia che tenere e sostenere la tua vagina diventare tesa e indebolita durante la gravidanza, il travaglio e il parto. Come risultato, le altre gravidanze si hanno, maggiore è la probabilità di sviluppare il prolasso posteriore.

Non tutti coloro che hanno avuto un bambino sviluppa prolasso posteriore. Alcune donne sono molto forti muscoli di sostegno, legamenti e la fascia nel bacino e mai un problema. Le donne che hanno avuto solo parti cesarei sono meno probabilità di sviluppare il prolasso posteriore. Ma anche se non hai avuto figli, è possibile sviluppare il prolasso posteriore.

Fattori di rischio

I seguenti fattori possono aumentare il rischio di sperimentare prolasso posteriore:

  • Genetica. Alcune donne nascono con deboli tessuti connettivi nella loro zona pelvica, che li rende naturalmente più probabilità di sviluppare il prolasso posteriore. Altri sono nati con tessuti connettivi più forti.
  • Parto. Se avete vaginale consegnato più figli, si ha un rischio maggiore di sviluppare il prolasso posteriore. Se hai avuto lacrime nel tessuto tra la vagina e l'ano (lacerazioni perineali) e incisioni che estendono l'apertura della vagina (episiotomia) durante il parto, si può anche essere a rischio più elevato.
  • Aging. Tuo rischio di prolasso posteriore aumenta con l'età, perché si perde naturalmente la funzione di massa, l'elasticità muscolare e nervosa come si invecchia, causando muscoli di allungarsi o indebolire.
  • Obesità. Un indice di massa corporea è legata a un aumento del rischio di prolasso posteriore. Ciò è probabilmente dovuto allo stress cronico che l'eccesso di peso del corpo posti sui tessuti pelvici.

Prepararsi per un appuntamento

Fissare un appuntamento con il vostro medico di famiglia o il ginecologo se si hanno sintomi di prolasso posteriore che fastidio o interferiscono con le normali attività.

Ecco alcune informazioni per aiutarvi a preparare per il vostro appuntamento e sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi che hai avuto, e per quanto tempo.
  • Prendere nota delle informazioni mediche chiave, tra cui tutte le altre condizioni per le quali si è in trattamento ei nomi dei farmaci, vitamine o integratori che si prendono regolarmente.
  • Porta un amico o un parente, lungo, se possibile. Avendo qualcun altro ci possono aiutare a ricordare importanti informazioni o fornire dettagli su qualcosa che vi siete persi durante l'appuntamento.
  • Scrivete le domande da porre al medico, elencando prima i più importanti nel caso in cui il tempo scorre a breve.
Prepararsi per un appuntamento. Prolasso apicale, noto anche come enterocele.
Prepararsi per un appuntamento. Prolasso apicale, noto anche come enterocele.

Per prolasso posteriore, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Cosa posso fare a casa per alleviare i miei sintomi?
  • Dovrei seguire alcuna restrizione di attività?
  • Quante sono le probabilità che il rigonfiamento diventerà più grande, se non faccio niente?
  • Che approccio di trattamento mi consiglia?
  • Qual è la probabilità che il prolasso posteriore si ripresenterà se l'ho trattata chirurgicamente?
  • Quali sono i rischi di un intervento chirurgico?

Durante l'appuntamento, non esitate a chiedere altre domande che si verificano a voi.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico rischia di farti una serie di domande, come ad esempio:

  • Quali sintomi stai vivendo?
  • Quando hai notato i sintomi?
  • Sono i sintomi peggiorata nel corso del tempo?
  • Avete anche dolore pelvico?
  • Ti capita mai di perdite di urina?
  • Avete avuto una tosse grave o in corso?
  • Lo fai ogni sollevamento di carichi pesanti nel tuo lavoro o le attività quotidiane?
  • Ti sforzare durante i movimenti intestinali?
  • Avete altre condizioni mediche?
  • Quali farmaci, vitamine o integratori si fa a prendere?
  • Ha qualcuno in famiglia mai avuto prolasso posteriore o altri problemi pelvici?
  • Quanti figli hai partorito? Erano le consegne vaginale?
  • Avete intenzione di avere figli in futuro?
  • Avete altre preoccupazioni?

I test e diagnosi

Nella maggior parte dei casi, le diagnosi mediche prolasso posteriore durante un esame pelvico della vagina e del retto.

Possibili test per rettocele includono:

  • Esame pelvico. Durante l'esame, il medico può chiedere di tenere giù come se avere un movimento intestinale. Ciò può causare il prolasso posteriore al rigonfiamento, così il medico può valutare la sua dimensione e la posizione. Per controllare la forza dei vostri muscoli pelvici, si può anche essere richiesto di stringere (contratto) di loro, come se si sta fermando il flusso di urina. Il medico può esaminare è sdraiati e mentre in piedi.
  • Questionario. Si può compilare un modulo che aiuta il medico a valutare in che misura il rigonfiamento si estende nella vagina e quanto influisce sulla vostra qualità di vita. Le informazioni raccolte aiuta anche le decisioni di trattamento di guida.
  • Esami di imaging. Imaging test di solito non sono necessari per la diagnosi di prolasso posteriore. Raramente, il medico può identificare qualcosa durante l'esame fisico che ha bisogno di ulteriore valutazione. In tal caso, si può avere un test di imaging, come la risonanza magnetica (MRI) o un esame a raggi X, per determinare le dimensioni del rigonfiamento dei tessuti e l'efficienza con le svuota del retto (defecografia).

Trattamenti e farmaci

Approcci di trattamento dipendono dalla gravità del prolasso posteriore. Le opzioni includono:

  • Osservazione. Se il prolasso posteriore causa pochi o nessun sintomi evidenti, potrebbe non essere necessario il trattamento. Cura di sé misure semplici, come ad esempio gli esercizi dello spettacolo chiamati esercizi di Kegel per rinforzare i muscoli pelvici, possono fornire sollievo dai sintomi.
  • Pessario. Un pessario vaginale è una plastica o anello di gomma inserito nella vagina per sostenere i tessuti gonfi. Diversi tipi di ovuli sono disponibili, tra cui alcuni si possono rimuovere per la pulizia, e gli altri il medico deve rimuovere periodicamente per pulire.
  • Chirurgia. Se sporge prolasso posteriore fuori la vagina ed è particolarmente fastidioso, si può optare per un intervento chirurgico. Intervento chirurgico per riparare il prolasso posteriore riparerà il rigonfiamento dei tessuti, ma non risolverà la funzione intestinale alterata.

Il medico probabilmente suggerire un intervento chirurgico, se si dispone di prolasso anteriore, apicale o uterina oltre al prolasso posteriore. In questi casi, la riparazione chirurgica per ciascuna condizione può essere completato allo stesso tempo.

Usando un approccio vaginale, chirurgia di solito consiste nel rimuovere l'eccesso, il tessuto allungato che forma il prolasso posteriore. Di tanto in tanto, la riparazione chirurgica può comportare utilizzando una sezione di trama di sostenere e rafforzare il muro tra il retto e la vagina.

Se stai pensando di iniziare una gravidanza, ritardare l'intervento chirurgico fino a dopo che hai finito di avere figli. Utilizzo di un pessario può aiutare ad alleviare i sintomi nel frattempo.

Stile di vita e rimedi

A seconda della gravità della condizione, le misure di auto-cura possono fornire il sollievo è necessario:

  • Eseguire esercizi di Kegel per rinforzare i muscoli pelvici e sostenere la parete vaginale indebolito (fascia).
  • Evitare la stipsi mangiando cibi ricchi di fibre e bere molti liquidi.
  • Evitare piombando per spostare il vostro intestino. Contare sulla vostra funzione naturale del colon-retto per svuotare l'intestino inferiore.
  • Evitare di sollevamento di carichi pesanti.
  • Prova a controllare la tosse.
  • Perdere peso se si è in sovrappeso o obesi.

Esercizi di Kegel
Esercizi di Kegel rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, che, in parte, sostengono l'utero, la vescica e l'intestino. Un forte pavimento pelvico fornisce un supporto migliore per i vostri organi pelvici, impedisce prolasso di peggioramento, e allevia i sintomi associati con prolasso posteriore.

Per eseguire gli esercizi di Kegel, attenersi alla seguente procedura:

  • Stringere (contratto) i muscoli del pavimento pelvico - i muscoli utilizzati per smettere di urinare.
  • Mantenere la contrazione per cinque secondi, poi rilassarsi per cinque secondi. (Se questo è troppo difficile, avviare tenendo premuto per due secondi e rilassante per tre secondi.)
  • Lavorare fino a tenere le contrazioni per 10 secondi alla volta.
  • Obiettivo per almeno tre serie da 10 ripetizioni ogni giorno.

Chiedete al vostro fornitore di assistenza sanitaria per il feedback sul fatto che si utilizzi i muscoli giusti. Esercizi di Kegel possono essere di maggior successo quando sono insegnate da un fisioterapista e rinforzati con biofeedback. Biofeedback comporta l'uso di dispositivi di monitoraggio che consentono di garantire che stai stringendo i muscoli corretti, con intensità ottimale e la durata del tempo.

Una volta che hai imparato il metodo corretto, si possono fare gli esercizi di Kegel con discrezione quasi in qualsiasi momento, se siete seduti alla vostra scrivania o di relax sul divano.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di peggioramento prolasso posteriore, provare queste misure di auto-cura:

  • Eseguire esercizi di Kegel su base regolare Questi esercizi possono rafforzare i muscoli del pavimento pelvico -. Particolarmente importante dopo che hai un bambino.
  • Trattare e prevenire la stitichezza. Bere molti liquidi e mangiare cibi ricchi di fibre, come frutta, verdura, legumi e cereali integrali.
  • Evitare il sollevamento di carichi pesanti e sollevare correttamente. Durante il sollevamento, utilizzare le gambe al posto della vostra vita o indietro.
  • Tosse di controllo. Ottenere il trattamento per una tosse cronica o bronchite, e non fumare.
  • Evitare l'aumento di peso. Parlate con il vostro medico per determinare il vostro peso ideale e ricevere consigli sulle strategie di perdita di peso, se ne avete bisogno.